L’acquisto di abiti estivi per il tuo negozio



Per un negozio di abbigliamento scegliere correttamente i vestiti che si venderanno è sempre importante, ma per la prossima estate può rappresentare un fatto di maggiore rilevante.

Infatti, dalla scelta degli abiti dipende gran parte del successo del vostro negozio.

 

Acquisto in anticipo

La maggior parte dei produttori mette a disposizione dei loro clienti (negozianti come voi) le proprie proposte per la successiva stagione con diversi mesi di anticipo. È normale che alla fine della stagione invernale i negozi cominciano a ricevere gli abiti per la successiva stagione estiva, capi freschi e colorati, abiti appropriati al periodo caldo.

Avere le merci con tanto anticipo può dare i suoi svantaggi, soprattutto quando la stagione estiva non manifesta da subito la sua presenza con il caldo tanto atteso. In alcuni casi però si è costretti ad effettuare ordini con tanto anticipo, perché aspettare troppo a lungo può significare non essere in grado di acquistare alcuni modelli di abiti perché giá esauriti.

Varietà di stili

Quando si acquistano abiti per la successiva stagione, non si può prendere in considerazione solo il proprio gusto personale, in alcuni casi possono aiutare molto gli articoli delle riviste di moda, o consultare i blog sull’argomento, se possibile andare a sfilate di stilisti rilevanti, per farsi un’idea di che cosa sarà di tendenza.

Non tutti gli anni gli abiti si portano alla stessa lunghezza o con lo stesso tipo di scollo. In alcune stagioni sono andate molto le tinte unite, mentre in altre le maxi stampe hanno ottenuto un enorme successo. Per questo è importante mettersi in contatto con dei buoni fornitori di vestiti che sappiano consigliarvi sulle tendenze del mercato.

Ê anche importante prendere in considerazione la tipologia di clienti a cui indirizzate le vostre proposte. Non è possibile proporsi come obiettivo ‘di prendere abiti che possono vestire bene qualsiasi donna,’ perché non sempre una donna di 35-40 anni può indossare con successo un’abbigliamento da teenager e magari nemmeno ne ha voglia. In oltre, non tutti gli abiti possono essere indossati a ogni ora del giorno, ad esempio, non è possibile mettersi degli abiti da spiaggia a lavoro o per uscire la sera.

Le tendenze per questa stagione primavera/estate 2016 mettono in evidenza, tra gli altri: lo stile marinaro, le spalle nude, abiti leggeri che scivolano addosso, tinte pastello e colori metallici, toni di rosso non troppo intensi.

Tipi di tessuto

Abbigliamento donna

In primavera/estate, come in ogni altra stagione, i tessuti dovrebbero essere soprattutto comodi. Non sono consigliati tessuti ruvidi o che provocano una sudorazione eccessiva. I tessuti più indicati saranno leggeri cadendo naturalmente sul corpo, in modo da mettere in evidenza le curve delle donne che li indossano, ma senza evidenziare le imperfezioni di quelle donne che non hanno un corpo da top model.

Alcuni tessuti sono più adatti di altri per l’estate e senza dubbio il cotone è re di questa stagione, per la leggerezza e la traspirabilità, infatti si troveranno molti abiti realizzati in questo tessuto. In particolare, questa estete si vedranno molti abiti in jersey di cotone, con ampie scollature che lascieranno le spalle scoperte. Si alterneranno stampati e tinte unite, creando delle piacevoli armonie di contrasti negli armadio dei vostri clienti.

Anche il lino è un buon tessuto per l’estate ma ha il problema dello spiacevole effetto spiegazzato. Un’altra tendenza di questa estate è la seta, in particolare con abiti di tipo ‘scivolato’, un po’ svolazzanti, che sono molto confortevoli e freschi. Inoltre, questo materiale vi permetterà di offrire ai clienti abiti più eleganti per quando non si desidera avere un look troppo casual.

Altri tessuti ideali per l’estate saranno: il popeline di cotone; il raion, comunemente conosciuto come viscosa; il seersurker, in genere proposto a righe; il fresco lana, e molti altri.

In breve, la prossima stagione primavera/estate offrirà ai clienti una varietà di abiti freschi e confortevoli, lunghi fino al ginocchio, leggermente più corti per la spiaggia o più lunghi e fluttuanti per le uscite serali, con prezzi adeguati ad ogni genere di tasca.