Suggerimenti per aprire un negozio di abbigliamento per neonati



Sappiamo tutti che quando nasce un bambino, ci sono centinaia di cose che si comprano: dai mobili adatti, ai vestitini, alle attrezzature specifiche, per non parlar dei prodotti legati all’alimentazione.

Aprire un negozio di vestiti per neonati, in questo senso, può essere un buon investimento se facciamo in modo di non perderci alcuni passaggi preliminari fondamentali.

L’analisi iniziale del mercato

Se hai deciso di aprire il negozio in una zona particolare, la prima cosa è fare un’analisi della concorrenza più vicina. Ci sono altri negozi? Sono piccoli o negozi con un’ampia varietà di prodotti? Sono franchising o negozi indipendenti? Ci sono potenziali acquirenti negozio di vestiti per neonati?

Questo vi darà un’idea delle potenzialità della vostra idea in quel luogo specifico. Non significa che se c’è concorrenza non può avere speranza di successo, naturalmente se si offre qualcosa di unico e particolarmente importante per i potenziali acquirenti, si può avere una possibilità di mercato, ma sarà solo un po’ più complicato.

Che tipo di negozio si desidera?

È importante per determinare quale tipo di negozio si vuole creare e pianificare molto bene quali opzioni scegliere:

  • Scegliere da un negozio che vende solo vestiti per neonati o un negozio completo di abbigliamento e altri prodotti come giocattoli, utensili, mobili, ecc.
  • È anche possibile scegliere da un negozio con prodotti premaman oltre che di abbigliamento per neonati.
  • Scegliere tra un negozio indipendente o un franchising di abbigliamento per neonati.
  • Scegliere un certo settori di mercato, come ad esempio: i vestiti per neonati di una certa qualità, che ovviamente prevedono un target di persone che possono affrontare una spesa maggiore o vestiti più economici che possono essere alla portata di tutti. Questa, in particolare è una scelta da affrontare studiando bene la zona in cui si apre il negozio.
  • Un’altra opzione potrebbe essere proporre un negozio di vestiti per bambini di seconda mano, approfittando del fatto che in alcuni casi, molte mamme ricevono troppi regali per i loro bambini, più di quelli che in una stagione di crescita riescono realmente a sfruttare e così dare la possibilità a mamme meno fortunate di offrire ai loro bambini quello che gli serve limitando molto la spesa.

Aspetti legali

È importante non trascurare l’aspetto burocratico della faccenda, infatti, consultare un professionista in questo ambito, potrebbe essere una buona idea, in modo da riuscire ad abbattere i tempi ed adempire, allo stesso tempo, a tutte le incombenze necessarie per aprire un baby shop. Ci saranno delle procedure a livello locale, regionale e nazionale, conoscerle tutte è quasi impossibile se non si ha nessuna esperienza nell’ambito.

Il locale giusto

La ricerca del locale è una delle cose più complesse perché trovare un buon punto di vendita è cruciale per il successo o il fallimento della propria attività commerciale: dalla grandezza dello spazio vendita, al magazzino per lo stoccaggio merci, alla posizione, al costo, tutte cose di assoluta rilevanza. Oltre al magazzino per il proprio inventario stagionale, potrebbe essere addirittura utile disporre di un piccolo ufficio per la contabilità, servizi igienici adeguati ed uno spazio per le vetrine, in modo da poter esporre le novità della stagione.

Oltre alla ricerca di un posto trafficato, magari in una confortevole zona pedonale, centrale e ben visibile ed alla grandezza e disposizione del locale, è importante considerare le norme di sicurezza e mettersi in opera per rispettarle tutte prima di eventuali controlli.

Se la vostra scelta è ricaduta sul franchising, il locale deve inoltre rispettare determinate caratteristiche, come definito dal concedente.

Attrezzature e forniture

A seconda che si sta avviando un franchising o di un’azienda indipendente, all’acquisto di attrezzature o arredamenti e forniture periodiche si risponde in modo diverso. Se, per esempio, si tratta di un franchising molto importante, potrebbe avere delle impostazioni fisse molto rigide. In alcune occasioni, magari con cadenza stagionale, alcune aziende danno la possibilità di restituire gli articoli invenduti e presi in conto vendita, ma in gran parte dei casi c’è un vincolo di acquisto stagionale che prevede un largo anticipo. Oggi il concetto di conto vendita è più ampio Si può considerare conto vendita anche il sistema denominato DropShipping, ma in genere viene applicato per i negozi online.

Se non viene concesso il conto vendita è preferibile che, inizialmente non si esageri con acquisti di merci, fino a che non si ha un’idea più chiara delle potenzialità della zona.

Se si sceglie di avviare un negozio indipendente, si consiglia di offrire una buona varietà di prodotti più comuni nelle forniture dei prodotti per bambini, soprattutto inizialmente, in modo da avere proposte per ogni occasione ed essere pronti a considerare variazioni nelle stagioni successive e senza troppe perdite. La cosa fondamentale in ogni caso è scegliere molto bene i vostri fornitori di abbigliamento per neonati, che offre già servizio di consulenza per attività in costituzione, in modo che saprà guidarvi nelle scelte. È importante saper negoziare i termini di pagamento, consegna e restituzione.

Le responsabilità non sono ancora finite, ulteriori attrezzature da non trascurare sono: gli appendiabiti e tutto l’occorrente per l’esposizione, registratore di cassa e dati i tempi anche un computer associato, contratto telefonico ed internet, stampante, l’occorrente per la contabilità aziendale con anche un software ed il sistema di codici a barre e molto altro ancora.

Settore assicurativo

Si raccomanda, inoltre, l’acquisto di una polizza assicurativa per il proprio negozio a copertura dei rischi quali: incendio, inondazione, responsabilità civile, furto, finestre rotte, etc. Ci sono molti uffici che offrono promozioni vantaggiose e propongono bonus, è fondamentale informarsi con largo anticipo.

Promozione negozio di abbigliamento per neonati

Abbigliamento per Neonati

È importante far conoscere la propria attività ancora prima di avviarla. È auspicabile operare con una Promozione diretta al target specifico della propria attività. Consultare i media locali, organizza un’attività per le mamme in attesa come una conferenza o seminario, offrire sconti per coloro che vengono per la prima settimana, creare una sorta di programma di fidelizzazione, con appuntamenti precisi, sconti ed eventi allettanti.

Allo stesso modo, è consigliabile inviare messaggi promozionali specifici per coloro che, pur non essendo i genitori, possono essere interessati all’acquisto di regali per neonati: i nonni, zie, amici, ecc.

È possibile, tra le altre forme di pubblicità utilizzare, oltre ai media locali, anche riviste legate alla maternità/paternità, volantini e social network. Internet può rappresentare una grande risorsa, al giorno d’oggi.

Un negozio di abbigliamento neonati può essere un’attività molto redditizia, l’importante è prendere il giusto tempo per studiare il mercato, i gusti e le preferenze, studiare un locale adatto e prevedere un budget adeguato per l’acquisto di forniture, attrezzature ecc. Fare tutto questo può sembrare abbastanza difficile, ma sicuramente rappresenta la chiave giusta per far si che la vostra attività duri nel tempo con  il giusto profitto.