Aprire un negozio di abbigliamento per bambini



Viviamo in tempi economicamente non luminosi, questo è certo. Negli ultimi anni molte voci presenti sulla lista degli acquisti hanno scalato inesorabilmente posizioni, fino a scomparire del tutto in alcuni casi.

Discorso a parte se la categoria presa in esame è l’abbigliamento per bambini, qui le cose cambiano, radicalmente.

Nel mondo fatto di tutine, passeggini e biberon, non trova spazio la forzosa inclinazione al risparmio diffusa in gran parte dei settori di mercato. Come dire, a tutto si può rinunciare, tranne che a viziare i piccoli di casa!

Partendo da tali premesse, l’idea di aprire un negozio dedicato ai più piccoli non sembra poi così cattiva. Se vi piacciono i bambini, seguite la moda, e avete buon gusto, beh, siete già a metà dell’opera. Per tutto il resto vi diamo qualche suggerimento.

Individuare il target di riferimento

Che tipo di cliente sto cercando? È questa la prima domanda che dovrete porvi. Una volta identificato il profilo dell’acquirente, dovrete essere bravi nell’individuare e anticipare le sue esigenze e i suoi desideri.

Cosa offrire?

A questo punto dovrete scegliere se puntare su capi monomarca firmati o plurimarca. Considerata l’ampiezza della proposta per il settore moda bambini, la prima opzione sembra un po limitante, dunque meglio prediligere la seconda, di gran lunga più aperta e remunerativa. Cercate di diversificare la vostra offerta il più possibile proponendo stili differenti, magari facendo ricorso a stock di abbigliamento, con cui vi aggiudicherete a prezzi molto convenienti capi firmati delle stagioni precedenti. Comprate la merce progressivamente di pari passo alle vendite, reinvestendo gli utili in nuovi acquisti.

Individuare il luogo adatto

Se non possedete un locale di proprietà, la scelta migliore è rappresentata da zone adiacenti luoghi pubblici frequentati da mamme e bambini o da uno spazio all’interno di un complesso commerciale. Il vostro negozio dovrà essere facilmente raggiungibile. L’area dovrà essere ben servita dal trasporto pubblico e avere un parcheggio adiacente, d’altronde le mamme, si sa, sono sobbarcate da mille impegni, dunque cercate di non complicare ancora di più le cose.

L’ambiente dovrà essere diafano, allegro, luminoso ed avere un’ampia metratura.

Sulla scelta finale del locale inoltre influirà anche la presenza di un numero sufficiente di vetrine da utilizzare per mettere in mostra i propri articoli. Oltre a ciò, spazio permettendo, non sarebbe una cattiva idea quella di installare un’area gioco per i bambini con tutti i giocattoli necessari per tenerli a bada facendoli divertire.

Dove trovare i fornitori

Least but not last. Come e dove trovare i fornitori di abbigliamento per bambini per la mia attività? Per questo ci siamo noi!